Arredo Montessori – culla montessoriana e letto a casetta: scopri di cosa si tratta

IN QUESTO ARTICOLO PARLIAMO DI:

Senti da tutti parlare dei lettini montessoriani, seggiolone montessori e materiale montessoriano, ma non hai idea di cosa sia e non vuoi rimanere disinformata? Ecco tutto quello che ti serve sapere.


Tutti noi genitori abbiamo sentito parlare del metodo Montessori, messo a punto dalla famosa pedagoga e ormai praticato in oltre ventimila scuole in tutto il mondo.

Forse tu che sei una neo mamma, non si di cosa stiamo parlando? Le coppie di amici che hanno già avuto figli magari te ne hanno accennato, e tu per non fare brutta figura hai fatto finta di sapere tutto.

Non c’e’ problema, prosegui con la lettura e ti si aprirà un mondo nuovo!

Adesso che tuo figlio sta per nascere o sta entrando definitivamente nella fase dell’apprendimento, temi di non essere in grado di creare per lui le condizioni ideali affinché possa sviluppare al massimo il suo potenziale?
Hai sentito parlare di letto montessoriano, ma non hai la minima idea di quale sia la differenza tra questo e un normalissimo letto per bimbi?

Sapevi che tuo figlio inizierà a imparare cose già da piccolissimo, e che per farlo ha bisogno della giusta cameretta?

I primi tre anni sono fondamentali per il tuo piccolo e la cameretta è il suo mondo, il luogo dove inizierà a forgiare il suo carattere, le sue abilità, le sue abitudini.
Non entrare nel panico! Ti spieghiamo come creare una cameretta col metodo Montessori.

Montessori in pratica e giochi montessoriani applicati ad una cameretta.

Il metodo Montessori prende il nome dalla sua creatrice, la pedagoga Maria Montessori.
Questa studiosa sosteneva che il bimbo avesse bisogno fin da subito di uno spazio dove diventare autosufficiente. Cassetti da poter aprire ed esplorare, oggetti con cui poter giocare, e soprattutto, zona chiave della cameretta.

Deve esserci il suo letto montessoriano dove il bimbo si può sdraiare e coprire autonomamente. Insomma, è fondamentale costruire al piccolo una
zona dove possa giocare, vivere, apprendere, e poi, quando è stanco di tante avventure e nuove scoperte, mettersi a nanna da solo.

La cosa principale è spingere il bimbo a essere ordinato fin da subito. Invitarlo a riporre i giochi in una bella cesta, a piegare il pigiama in un angolo del letto, a gettare la cartaccia nel cestino, così che sia in grado di emulare certi gesti.

La camera montessoriana non solo deve essere ordinata, ma soprattutto sicura : non ci devono essere rischi per il bimbo, come fori delle prese e mobili spigolosi. Su internet trovi molti siti che vendono intere camerette montessoriane o i pezzi singoli d’arredamento per creare la cameretta perfetta.

Ti consigliamo di dare un’occhiata alla proposta di Cuoricini , che fornisce una serie di soluzioni pratiche ed economiche per ogni esigenza.
Il letto della cameretta Montessori-Moovie è il perfetto esempio di letto montessoriano. Da questo elemento puoi iniziare a organizzare lo spazio ideale.

Segue alla lettera i principi del metodo: è basso, il bimbo può salirci e scenderci senza bisogno di aiuto, e non ha gabbie, in modo che il tuo piccolo capisca subito cosa vuol dire essere e sentirsi liberi, avere un orizzonte di fronte.

Inoltre, questo particolare letto ha una caratteristica che lo rende unico:
possiede una struttura superiore dove si può appoggiare una tenda, così che il bambino possa isolarsi nel suo mondo di fantasia, dove vivere quelle avventure fantastiche che solo una mente giovane e pura sa concepire.

leggi anche..

articoli simili